Questo articolo è stato tratto dal post originale pubblicato su questo sito

Il post è stato pubblicato da questa

Fonte: http://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/topnews.shtml

(ANSA) – ROMA, 18 OTT – Claudia Gerini, Valerio Mastandrea, Paola Cortellesi e tanti altri: il cinema italiano può essere generoso se in ballo c’è un progetto grande che coinvolge. “In Detective per caso – dice in un’intervista all’ANSA la Gerini – accade una cosa nuova e diversa, c’è un cast che rispecchia senza ghetti la complessità delle persone, disabili inclusi che non fanno i ‘disabili’ ma sono attori e pure bravi. Era un film così importante che ci ha coinvolti tutti moltissimi. La cosa interessante è che non è un film sui disabili ma loro sono nella storia così come nella vita sociale ed è molto importante che passi questo messaggio di inclusione assoluta”. Detective per caso, opera prima di Giorgio Romano, è una commedia teen e uscirà con Medusa dopo la presentazione il 21 ottobre alla Festa del cinema di Roma. Claudia Gerini, che a novembre riceverà il premio Virna Lisi ha film in uscita e sta per andare sul set: “sarò Federica Angeli, la giornalista coraggio che vive sotto scorta in un film di Claudio Bonivento