Questo articolo è stato tratto dal post originale pubblicato su questo sito

All’incontro con i rappresentanti della Central Intelligence Agency ha preso parte la leadership dei servizi segreti italiani, ovvero il generale Luciano Carta per l’Aise, il prefetto Mario Parente per l’Aisi, e il direttore del Dis Gennaro Vecchione padrone di casa del vertice.

Nel corso della riunione con il direttore della Cia, programmata oltre due mesi e mezzo fa, “non si è toccato il tema del Russiagate ma altre questioni programmate da tempo”, hanno fatto sapere all’agenzia Adnkronos fonti ben informate.

In particolare è stata affrontata la questione dell’imminente visita negli Stati Uniti del capo di Stato Sergio Mattarella, che la prossima settimana sara’ a Washington, invitato dal presidente Donald Trump, e poi si recherà a San Francisco.

Il presidente della Repubblica riprenderà così la sua attività internazionale, dopo la lunga pausa seguita alle elezioni europee e alla crisi di governo di questa estate, che ha portato alla formazione del governo Conte bis retto dalla maggioranza M5s-Pd.