Questo articolo è stato tratto dal post originale pubblicato su questo sito

Secondo il ministero della difesa turco, le forze terrestri hanno attraversato il confine nel nord della Siria.

“Le nostre eroiche forze armate turche e l’esercito nazionale siriano hanno avviato l’operazione di terra ad est dell’Eufrate nell’ambito dell’operazione Fonte di Pace.”

​Dopo i raid aerei e i bombardamenti dell’artiglieria contro le posizioni delle milizie curde, le forze turche hanno avviato un’altra fase dell’operazione Fonte di Pace entrando nel territorio settentrionale siriano dilaniato dal conflitto.

Secondo l’ufficio stampa delle Forze Democratiche Siriane curde (SDF), almeno tre combattenti della milizia curda e cinque civili sono rimasti uccisi, mentre decine di persone sono rimaste ferite nei bombardamenti turchi presso le zone lungo il confine turco-siriano.

Le ultime notizie riportate dai principali media indicano anche che gli aerei da guerra turchi hanno finora attaccato almeno quattro città nella provincia di al-Hasakah e due città nella provincia di Raqqa. Inoltre, secondo quanto riferito, i caccia turchi hanno anche distrutto una linea elettrica che fornisce elettricità all’impianto idrico di Alluk, nonché ad una diga a nord di Al-Malikiyah.