Questo articolo è stato tratto dal post originale pubblicato su questo sito

parliamo delle Olimpiadi 50&più e di Pietro Angeloni, medaglia d’oro nella maratona a 91 anni

91 e tanta voglia di gareggiare e darsi da fare quella di Piero che, nonostante l’età ha gareggiato alle Olimpiadi Over 50 portandosi a casa diverse medaglie d’oro, nella prova di marcia (1500 metri) e nuoto (25 metri stile libero) e nella maratona (1200 metri) dopo che lo scorso anno aveva conquistato le medaglie d’oro nel nuoto e nella marcia

una passione quella dello sport che Pietro ha sviluppato dopo i 70 anni e che da 20 anni lo accompagna ogni giorno, colorando le sue giornate e regalandogli belle soddisfazioni, lui stesso racconta al Giornale di Lodi:

«Non mi aspettavo un tale risultato. Ho voluto provare la maratona ed è andata davvero bene. Mi sono allenato tutto l’anno come sempre. Lo sport è parte integrante della mia vita. Mi alleno alternando tra le nuotate in piscina e le camminate lungo il fiume Adda».

«Ho praticato un po’ di sport da ragazzino ma a 14 anni ho iniziato a lavorare . A 72 anni sono andato in pensione e, purtroppo, sono rimasto vedovo. Vedendomi molto addolorato mia nipote mi ha segnalato l’esistenza dell’associazione 50&Più, che organizza anche uscite culturali. Ho deciso di aderire alle loro iniziative per non chiudermi nella solitudine»

insieme a lui tanto altri Over che hanno gareggiato nelle competizioni in tutte le tipologie di sport, il più anziano dei partecipanti è stata Pierina Tumiatti, 96 anni di Rosignano

Le Olimpiadi 50&più sono 8 giorni di una vera propria festa dello sport nella quale oltre 1000 atleti, dai 50 ai 96 anni , si sono dati battaglia in molte discipline:  dalle freccette alla maratona,  dal basket alle bocce, dal tiro con l’arco al ciclismo,dal tennis alla marcia, dal nuoto, al ping pong,

Pietro Angeloni con le sue tre medaglie d’oro ha supportato e aiutato la sua squadra, la delegazione provinciale di Lodi, guidata dal presidente Pietro Mezzadri, a posizionarsi seconda per numero di medaglie portate a casa, ben 21 podi, dietro la prima classificata, Lecce

Pietro a 91 anni vince la medaglia d’oro nella maratona

Pietro Mezzadri racconta emozionato:

«E’ questo il migliore risultato di sempre, è un traguardo che è andato oltre le più rosee attese. Ringrazio tutti i componenti della squadra per il forte spirito di gruppo e il grande entusiasmo che hanno dimostrato»»

«Tutta la squadra si è espressa al massimo delle proprie possibilità. Lo stesso Pietro Angeloni, 91 anni, il nostro atleta più longevo ha dato ancora di più rispetto alla passata edizione. Quest’anno ha gareggiato anche nella maratona vincendo l’oro»

Mentre Pietro al giornale di Lodi continua raccontando delle sue passioni:

“Ho una vita piena, coltivo molto le relazioni sociali, faccio sport quotidianamente, leggo molto. La mia è stata una vita di lavoro e di sacrifici, Consiglio a tutti di non isolarsi, di cercare e stare in compagnia, di coltivare le proprie relazioni, di mangiare in maniera equilibrata, di essere attivi, di fare attività fisica. Per me lo sport è libertà, quando lo pratico mi sento sollevato, da tutto”.

Complimenti a tutti gli atleti che hanno partecipato alle Olimpiadi 50&più e soprattutto ai più longevi, come il signor Pietro che anche dopo i 90 anni restano attivi e hanno voglia di mettersi in gioco!

ti è piaciuta questa bella notizia? Forse allora potrebbero interessarti anche altre nostre buone notizie come : La nonna che a 91 anni gira il mondo da sola con lo zaino in spalla

oppure: John e Phyllis si sono innamorati e sposati a 100 anni lui e 103 lei

fonte e credits immagini : www.50epiu.it