Questo articolo è stato tratto dal post originale pubblicato su questo sito

Non si tratta di un tigrotto normale, ma di un cucciolo di tigre bianca, che come tutti i tigrotti vuole giocare.

Il piccolo probabilmente vuole simulare un agguato saltando fuori da una porta. È in quel momento che la mamma si spaventa, la quale probabilmente non si aspettava l’assalto di questo temibile e tenero predatore.

La tigre bianca è una variante nella pigmentazione della tigre del Bengala, diffusa principalmente in India settentrionale. Queste tigri sono caratterizzate da un manto bianco a causa della mancanza di un pigmento, la feomelanina, che dona il caratteristico colore arancione alle tigri del Bengala.

Le tigri bianche diventano più grandi e più pesanti rispetto alle loro controparti arancioni e i maschi adulti possono raggiungere un peso di 230kg per una lunghezza fino 3 metri. Le tigri bianche nascono molto raramente in quanto il gene necessario per ottenere il manto bianco si trova in un esemplare ogni 10.000.