Questo articolo è stato tratto dal post originale pubblicato su questo sito

Advertisement

Le buche per strada sono, purtroppo, un problema diffuso in tutte le regioni di Italia. Le amministrazioni locali spesso ritardano ad intervenire per riparare i danni e, di conseguenza, le strade di molte città soffrono, soprattutto durante i mesi più piovosi. Nella città di Messina, in Sicilia, Irina Belaeva ― una signora di 55 anni originaria di Minsk, Bielorussia ― ha pensato bene di rimboccarsi le maniche e di fare qualcosa per risolvere, almeno in parte, questo annoso problema. Irina, infatti, è un’abilissima mosaicista: grazie alle sue spiccate doti artistiche, la donna non solo riesce a coprire buche potenzialmente pericolose, ma anche a regalare un pizzico di colore in più alla città.

Irina, in arte Irma, ha deciso di aiutare in maniera del tutto gratuita a tappare le buche della città con i suoi mosaici artistici ― tanti frammenti colorati che vanno a comporre un quadro più grande e che fanno rivivere alcune vie della città. Per ammirare sul campo tali opere basta andare, ad esempio in viale Boccetta e lasciarsi stupire dai colori che spuntano sul marciapiede.

Non è la prima volta che un cittadino comune trova delle brillanti idee per contribuire alla risoluzione di questioni irrisolte da tempo. Irina, chiaramente, ha avuto l’autorizzazione del comune, ben felice di avere qualcuno che risolvesse almeno parzialmente il problema delle buche in maniera così originale.

La realizzazione di questi mosaici, pur essendo un contributo volontario e totalmente gratuito, ha ovviamente dei costi, a cui Irina cerca di ovviare chiedendo a tutti i cittadini interessati di donare qualche mattonella o altri materiali di scarto che potrebbero esserle utili. Irina, infatti, ha cominciato a raccogliere pezzi di mattonelle colorate dai cassoni delle ditte che eseguono lavori di ristrutturazione, chiedendo anche ad amici e conoscenti di poter avere qualche scarto o rimanenza. Ora, le servirebbe un po’ di supporto in più da parte di tutti i cittadini.

Advertisement

Una bella iniziativa da parte di chi ha ancora a cuore la città in cui abita. E di questi tempi non è poco.

Advertisement