Questo articolo è stato tratto dal post originale pubblicato su questo sito

Si era fatta trovare dalla polizia in stato shock vicino a un sottopasso tra Cinisello Balsamo e Sesto San Giovanni. Agli agenti la donna aveva raccontato di essere stata minacciata con un’arma da fuoco da un uomo di colore, che si sarebbe poi fatto consegnare il portafoglio contenente un’importante somma in euro. 
La donna, una sessantenne residente a Cinisello, era stata invitata a sporgere denuncia al commissariato, dove ha fornito con dovizia di particolari la descrizione del malvivente e delle dinamiche del presunto assalto. 

Da denunciante a denunciata

La denuncia della donna ha fatto scattare le indagini, che sono durate molto poco. Infatti, controllate le telecamere, gli investigatori hanno scoperto una realtà ben diversa da quella descritta dalla sessantenne. 

Nel sottopasso non era avvenuta nessuna rapina. Le immagini hanno mostrato la donna gettare via il portafoglio in un cestino, dopo aver nascosto le banconote. 

La situazione della donna si è all’improvviso rovesciata. Non vittima di crimine, ma autrice di una frode. Così la donna è stata denunciata dalla polizia per falso, diffamazione e simulazione di reato.