Questo articolo è stato tratto dal post originale pubblicato su questo sito

Il prossimo vertice dei ministri della Difesa dell’Unione Europea è in programma a Bruxelles il 12 novembre.

“I ministri possono prendere in considerazione le future priorità della cooperazione nel campo di sicurezza e difesa, pensare ad ulteriori modi per rafforzare il potenziale dell’UE come fornitore di servizi di sicurezza, sua autonomia strategica e capacità di lavorare con i partner”, ha riferito il funzionario, parlando dell’agenda.

A colazione i ministri della difesa terranno uno scambio di opinioni sulla cooperazione UE-NATO con il segretario generale della NATO Stoltenberg.

Nella giornata di mercoledì il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg in un suo discorso a Berlino ha dichiarato di vedere gli sforzi sul consolidamento della difesa europea come un fatto positivo. Secondo Stoltenberg, questo potrebbe rendere più forte anche la NATO, ma “l’UE non potrà difendere l’Europa da sola” senza la cooperazione con i suoi partner dell’alleanza transatlantica.

Nel frattempo ad Amburgo alcuni paesi europei della NATO hanno annunciato un accordo sul rafforzamento della cooperazione nel Mar del Nord, nonchè nella zona della Manica. Tale trattato è stato firmato dai comandanti di marine militari di Belgio, Gran Bretagna, Germania, Paesi Bassi e Francia.

In precedenza il presidente francese Emmanuel Macron aveva dichiarato che la NATO sta vivendo “una morte cerebrale”.