Questo articolo è stato tratto dal post originale pubblicato su questo sito

I sondaggi elettorali punisco le forze dell’alleanza di governo, che sprofondano nei consensi. Non tutte però. Il partito fondato di Regni consolida la sua ascesa, rubando qualche punto di consenso al PD. La Lega vola, ma la vera rivelazione è FdI che guadagna del due cifre.

Chi sale

Lega primo partito cresce di 1,2 punti attestandosi al 34,2% e ricominciando la corsa verso il 40%. FdI resta quarto partito, ma consolida una posizione forte raggiungendo il 10% dei consensi. Vince Italia Viva, che lentamente ma progressivamente acquista consenso e raggiunge il 4,9% della fiducia degli elettori. 

Chi scende

Perdono consensi PD e M5s che si distaccano verso il basso dalla soglia psicologica del 20%. I dem perdono tre decimali e si ritrovano al 19%. Sprofonda il MoVimento con il 16,3%, un risultato peggiore delle scorse europee. Giù il partito di Berlusconi che passa dal 7.4% al 7,2%.

Il lieve calo di Forza Italia, tuttavia, non ferma l’ascesa del centrodestra, la cui sommatoria delle quote di consenso supera il 50%.