Questo articolo è stato tratto dal post originale pubblicato su questo sito

Advertisement

Ogni guidatore sa che, nonostante tutti gli accorgimenti e le attenzioni che prende quando è alla guida, ci sarà sempre un punto della sua macchina dal quale avrà una prospettiva limitata, anzi nulla: il temibile punto cieco del veicolo. Si tratta di una zona molto pericolosa e non visibile seppur utilizzando lo specchietto retrovisore; è molto pericolosa perché è l’area, solitamente situata agli angoli della macchina, che un veicolo occupa in un determinato momento in cui ci sta superando. È fondamentale, dunque, avere una visuale completa onde evitare spiacevoli incidenti. La soluzione al problema sembra arrivare grazie all’invenzione di una ragazza quattordicenne che, a dirla tutta, non ha nemmeno  la patente.

Nonostante i guidatori possano prendere precauzioni come regolare correttamente il sedile e gli specchietti laterali o, addirittura, installare telecamere, il problema persiste perché queste soluzioni non elimineranno completamente i punti invisibili. Tuttavia, Alaina Gassler, una ragazza di 14 anni, ha risolto in maniera geniale questo annoso problema.

Il suo progetto si chiama Migliorare la sicurezza automobilistica rimuovendo i punti ciechi e funziona in un modo relativamente semplice come ha spiegato lei stessa: “Non è necessario eliminare i montanti dell’auto, basta fare in modo che si possa vedere attraverso di essi.” Per realizzarlo praticamente, Alaina ha sistemato una webcam sul tetto dell’auto, proprio sopra al montante, in modo da riprendere ciò che viene nascosto all’occhio del guidatore; un proiettore, quindi, consente di riprodurre le riprese in tempo reale sul montante stesso. Per fare in modo che le immagini proiettate siano perfettamente allineate, la ragazza ha progettato e stampato 3D alcuni componenti e, all’atto pratico, sembra proprio di avere un montante trasparente.

La ragazza, proveniente da West Grove, in Pennsylvania, ha presentato la sua invenzione al concorso Broadcom MASTERS (matematica, scienza applicata, tecnologia e ingegneria per le nuove menti nascenti) per le scuole medie della Society for Science and the Public

Gassler è stata premiata per la sua invenzione salvavita, che le ha permesso di vincere il primo posto in una competizione nazionale con un premio da $ 25.000. Complimenti!

Guarda il Video:

Advertisement