Questo articolo è stato tratto dal post originale pubblicato su questo sito

Advertisement

Non ci crederete, ma grazie ad un ingegnoso paroliere elettronico, un dolcissimo cane è riuscito ad imparare la composizione di alcune delle parole più basilari della nostra lingua ed è inoltre riuscito a comunicare con la sua padrona semplicemente pigiando con la zampa la parola che veicolava i suoi bisogni o sentimenti. Tutto questo è accaduto a Christina Hunger, una studiosa del linguaggio il cui meticcio di 18 mesi le ha donato una soddisfazione inaspettata.

La tavola armonica creata da Christina ha funzionato a meraviglia. Con questo strumento, Stella è stata in grado di dire al suo proprietario quando è stanca e ha bisogno di un pisolino, quando ha fame e vuole un boccone o quando vuole fare una passeggiata .

Stella è anche una studentessa meravigliosa. Non solo conosce 29 parole, ma può anche mettere insieme delle frasi. Un giorno, Stella stava piagnucolando davanti alla porta, incapace di rimanere al suo posto. Christina pensava che avesse bisogno di uscire, tuttavia, Stella si avvicinò al suo dispositivo e disse: “Vuoi”, “Jake”,”Vieni”. Il cucciolo si fermò davanti alla porta e attese che Jake, il fidanzato della donna tornasse a casa; Stella poi premette “Happy” e si girò, chiedendo un massaggio alla pancia.

Advertisement

Nel momento in cui Stella si approccia al linguaggio basilare dei pulsanti che compongono la tastiera elettrica creata dalla padrona, sembra quasi ricordate in tutto e per tutto il mondo in cui i neonati o i bambini fino ai 2 anni si approcciano al linguaggio della comunicazione per i bisogni più primari: dalla gioia e alla felicità, fino alle lacrime, alla rabbia, alla fame e alla sete.

Sembra incredibile come questo straordinario meticcio di soli 18 mesi sia riuscito a comunicare parole appartenenti al linguaggio umano grazie a questa tavola elettronica. Un vero e proprio miracolo della tecnologia, e di una padroncina veramente affettuosa e attenta ai bisogni del proprio animale domestico, che dimostra come ai cani…manchi solo la parola!

Advertisement

Advertisement