Questo articolo è stato tratto dal post originale pubblicato su questo sito

L’Antitrust dell’Unione europea ha aperto un fascicolo contro Google e investiga la sua attività di raccolta e gestione dei dati tra gli utenti Ue.

In particolare l’Antitrust europea investiga la modalità di raccolta delle informazioni personali quando l’utente usa il motore di ricerca, i contenuti pubblicitari online, il servizio di login nell’account Google, l’uso del browser web Chrome e altri servizi.

A rivelarlo l’agenzia di stampa Reuters che cita fonti interne all’Antitrust.

Google si difende dalle accuse affermando che gli utenti possono in qualsiasi momento gestire, cancellare e trasferire i propri dati personali.

Va ricordato che Google solo negli ultimi due anni ha ricevuto dalla Commissione europea alla Concorrenza multe per circa 8 miliardi di euro, ordinandole anche di modificare le sue pratiche commerciali.

Google osservata speciale nel Regno Unito

Nel frattempo Google è diventata osservata speciale nel Regno Unito, dove l’Autorità alla concorrenza del Regno Unito vuole vederci chiaro sull’acquisto della società di analisi dei big data Looker data sciences, del valore di 2,6 miliardi di dollari.

Il Competition and Markets Authority (CMA) vuol capire se l’acquisizione potrebbe causare un problema di concorrenza sleale nel Regno Unito o in altri mercati.

L’acquisizione della società da parte di Alphabet Inc. servirebbe a rafforzare il servizio Google Cloud BigQuery, usato dai clienti per gestire grandi quantità di dati.