Questo articolo è stato tratto dal post originale pubblicato su questo sito

Sempre più persone in occidente soffrono di dolore alla cervicale: vediamo cos’è , i sintomi e i rimedi che possiamo applicare subito.

dolore cervicale

Dolore alla cervicale: come prevenirlo e combatterlo

La cervicale, il nome con cui è più nota la cervicalgia, è un problema che riguarda il dolore di tipo muscolo scheletrico al collo. Nella maggior parte dei casi è causato dalle posizioni scorrette che assumiamo mentre in casi più rari compare invece in seguito ad un incidente che ha alterato la posizione regolare della colonna vertebrale. A causa dello stile di vita occidentale, sempre più persone ne sono afflitte, soprattutto donne, e si tratta in genere di un’infiammazione alle prime vertebre della colonna verticale.

Nel nostro collo ci sono dei vasi sanguigni vitali come l’arteria carotide comune e la vena giugulare e anche un nervo molto importante come il nervo vago. In più il collo è anche il primo tratto dell’apparato digerente e di quello respiratorio: per questi motivi il dolore cervicale non dovrebbe essere sottovalutato. Quello che ciascuno di noi può fare nell’immediato è condurre uno stile di vita corretto per evitarne l’insorgenza o per ridurre il dolore.

I sintomi più comuni di questo disturbo sono: dolore al collo, dolore lungo le braccia e alle spalle, mal di testa, vomito ma anche vertigini e senso di offuscamento alla vista. Tra i sintomi secondari ci possono essere anche debolezza e affaticamento muscolare alle braccia.

Dolore alla cervicale: come combattere in inverno questo fastidioso problema

In inverno il rischio di aumento del dolore cervicale è dovuto ai colpi d’aria, anche da quella condizionata. Per proteggersi dai colpi d’aria si può indossare un foulard quando si esce ma anche evitare di lasciare una parte superiore del finestrino aperta mentre si guida.

La posizione poi da adoperare mentre si sta al computer è quella in cui gli occhi sono orizzontali allo schermo. Inoltre è il caso di limitare l’uso dei nostri cellulari e di eseguire degli esercizi di allungamento del collo.

Bisogna anche tenere una posizione dritta quando ci si siede, appoggiando bene i piedi sul pavimento, e anche qui ogni tanto fare una pausa per fare due passi. Si può anche comprare un cuscino adatto per sedersi ma anche uno per il riposo notturno.

Potrebbero interessarti anche: 

Teresa F.