Questo articolo è stato tratto dal post originale pubblicato su questo sito

“La Nato tende la mano alla Russia. Nell’ambito delle attuali decisioni della Nato, la Germania è favorevole a mantenere aperta una finestra per il dialogo con la Russia e a rendere sostanziali i colloqui. Ma anche la Russia dovrebbe contribuire a ciò”, ha detto il ministro di Stato tedesco Niels Annen.

Come riferito la settimana scorsa dal capo della Nato Jens Stoltenberg, la Russia e il Trattato sulle forze nucleari a raggio intermedio ne discuteranno al vertice dell’alleanza che si terrà lunedì e martedì a Londra. Egli ha anche fatto notare che la Russia non è una minaccia immediata per nessuno dei membri del blocco, ma una sfida per l’alleanza.

Nonostante ciò, molti Paesi citano sovente la presunta minaccia russa come pretesto per aumentare le loro spese militari o usare l’argomento per giustificare altre questioni interne.

Allo stesso tempo, Mosca ha sollevato preoccupazioni per l’espansione della Nato a Est, nonché per i piani di sviluppo di equipaggiamento militare destinato allo spazio, che potrebbe portare a una nuova corsa agli armamenti.