Questo articolo è stato tratto dal post originale pubblicato su questo sito

Melagrana: le proprietà e gli effetti benefici di uno dei frutti autunnali sempre più consumato

melagrana

Melagrana, storia del frutto dell’albero del melograno, che negli ultimi anni è sempre più consumato. Si perchè tanto se ne sta parlando di questo frutto simbolo dell’autunno che a quanto pare procura anche tanti effetti positivi a chi lo consuma. Si tratta di un frutto molto antico, il suo nome ha origini latine. E’ la sintesi di mela e grano per via dei chicchi che però sono si un colore rosso acceso. E per la forma rotonda che lo fa assomigliare appunto ad una mela.

Ma, storia a parte, pare che il consumo del frutto della melagrana possa davvero dare effetti molto positivi a chi lo mangia con assiduità. E anche per questo motivo che è aumentato tanto il consumo del frutto. Non solo a tavola. Nei supermercati e nei negozi di frutta è molto facile trovarlo di questo periodo. Ma in tanti preferiscono il succo o le bevande o addirittura le premute.

In voga anche le bevande alcoliche a base di melagrana. Il sapore dolciastro è gradevole e il consumo aumenta a dismisura.

–> Leggi anche Tim Sparv: lo studente universitario che va a giocare ad Euro 2020

Melagrana

Frutto ricco di acqua ma soprattutto di vitamina B A e C. E’ ritenuto anche antiossidante

Come detto tanti sono gli affetti benefici che rendono il frutto del melagrana (o mela granata) preferibile agli altri autunnali per gli affetti salutari che offre. Oltre ad essere ricco di acqua per quasi l’ottanta per cento ha anche affetti antiossidanti. E in un era di cibi che fanno male sembra davvero un toccasana. Quali nello specifico gli affetti? Ebbene la melagrana è considerata anti tumorale.

–> Leggi anche Emma Marrone senza trucco su Instagram: chiaro il messaggio lanciato

Ma anche antibatterica e anti infiammatoria. Altri effetti sono depurativi e produce anche effetti benefici per l’intestino. Finiti qui? Niente affatto perchè la mela granata produce effetti positivi anche al cuore. Può prevenire, in sintesi, infarti e malattie cardiache. Unica controindicazione: è sconsigliata a chi ha problemi di acidità gastrica.

In cucina è molto ricercata anche per ricette di stagione anche grazie al colore rosso che aiuta l’impiattamento. Insomma, un frutto da consumare!