Questo articolo è stato tratto dal post originale pubblicato su questo sito

Joseph Muscat venerdì ha annunciato le sue dimissioni a gennaio affermando di aver chiesto al partito laburista di avviare il processo per l’elezione di un nuovo leader.

“Abbiamo avviato il processo per l’elezione di un nuovo primo ministro che porterà avanti il lavoro di questa legislatura” ha affermato Muscat in diretta TV.

Secondo il premier, le elezioni dovrebbero svolgersi il 12 gennaio.

Il caso di Caruana Galizia ha gettato un’ombra su Muscat, poiché molti dei suoi associati sono implicati nell’omicidio della giornalista.

Secondo i resoconti dei media, Daphne Caruana Galizia, giornalista investigativa, ha documentato 17 pagamenti di Yorgen Fenech ai politici maltesi otto mesi prima della sua morte. È stata uccisa da un’autobomba fuori dalla sua casa di Bidnija nell’ottobre 2017.

Attualmente, il magnate maltese Fenech viene accusato del suo omicidio. In precedenza aveva chiesto perdono al governo maltese in cambio d’informazioni sul ruolo svolto da persone vicine a Muscat nell’assassinio, secondo il quotidiano Malta Times.

Fenech è stato arrestato il 20 novembre mentre tentava di fuggire dal paese sul suo yacht.

Caruana Galizia ha indagato su vari casi di corruzione a Malta sulla base dei cosiddetti Panama Papers, che hanno rivelato attività finanziarie illegali di funzionari governativi di tutto il mondo.