Questo articolo è stato tratto dal post originale pubblicato su questo sito

In precedenza su Internet è stato pubblicato un video di un cammello che correva lungo la linea ferroviaria di fronte a un treno mentre il macchinista suonava ripetutamente la tromba del treno. L’uomo dunque dice che all’inizio il cammello correva a una velocità di 22 km/h, poi rallentava a 13 km/h, dopo di che c’era il timore che l’animale potesse sdraiarsi e bloccare ulteriormente il percorso. È stato chiarito che l’incidente è avvenuto sulla ferrovia del Volga.

“Sul raccordo Kigash n. 2 della regione di Astrakhan il treno passeggeri n. 349 è stato ritardato dal collegamento Tashkent-Mosca a causa di un cammello sulla linea ferroviaria. L’animale si muoveva nella stessa direzione del treno. L’autista ha più volte fatto segnali sonori ed è stato costretto a rallentare a seguito del quale il treno è arrivato alla sua destinazione finale con un ritardo di 44 minuti “, ha detto l’interlocutore dell’agenzia.

Ha chiarito che l’incidente è avvenuto nel pomeriggio del 5 gennaio e non ha influito sull’orario di altri treni.

“La Ferrovia del Volga esprime preoccupazione per l’aumento del numero di animali selvatici e domestici che entrano in traiettoria nei binari ferroviari nella regione di Astrakhan. Ogni caso comporta un potenziale rischio di lesioni ai passeggeri e ai lavoratori degli equipaggi della locomotiva”, ha aggiunto, aggiungendo che tutti i casi registrati di animali che entrano in traiettoria nella ferrovia vengono comunicati alle forze dell’ordine.